E di nuovo, la natura - Singola rivista
Un fiume nella foresta amazzonica
Un fiume nella foresta amazzonica

E di nuovo, la natura

Alberi, fenicotteri, plant blindness, parentela biologica, landscape, Henry David Thoreau.

Un fiume nella foresta amazzonica
Redazione Singola

Vuoi contribuire con un tuo articolo? É facile, basta un pitch. Scopri come nella pagina delle collaborazioni.

Forse è l'essere stati chiusi a lungo in casa ad aver creato il terreno per un escapism psicologico, che unito a un tutto sommato nuovo sentimento ecologico, e a tematiche come il cambiamento climatico e l'Antropocene, il presupposto per un ritrovato interesse per gli elementi naturali, primo fra i quali, ci sembra, il mondo vegetale.

Molti articoli stanno uscendo questi giorni sul tema "natura". Abbiamo raccolto quelli che abbiamo reputato più interessanti nella rassegna settimanale.

Il Tascabile dedica un ampio articolo proprio rinnovato interesse per le forme vegetali. L'articolo è di Chiara Palmerini, che scrive: "Nei due mesi di lockdown, sui social abbiamo contemplato le immagini di alberi e verde urbano che si impossessavano dello spazio delle nostre città, testimoni imperturbabili dei cicli della vita, di un tempo che si conta in stagioni e in anni, invece che in minuti, giorni e ore."
Sempre sul Il Tascabile un articolo su Henry David Thoreau, di Paolo Pecere.

Su L'Indiscreto, Francesca Matteoni scrive sul nuovo pensiero ecologico: "Quando ci chiediamo del mondo esso al contempo si avvicina e sfuma nei suoi confini. Ci pone sulla soglia. Ci rende partecipi dell’invisibile, diviene altri mondi e vastità in cui siamo dislocati costantemente. Il qui, il luogo, l’agire locale, svaniscono e divengono là, molteplicità, spazio dove siamo nulla, e in virtù di questo nulla potremmo leopardianamente scoprirci collettività solidale."

Aeon ospita un articolo in cui si scrive della simbologia e della nostra "parentela" biologica con gli alberi.
"Eppure, nonostante il significato biologico e culturale degli alberi, raramente li notiamo, un fenomeno che gli scienziati hanno descritto come cecità per le piante".

Artsy invece ha pubblicato una galleria di immagini sul paesaggio (landscape), dove quest'ultimo si porsi come punto di partenza per uno studio del rapporto profondo tra uomo e ambiente. "I fotografi hanno immortalato la terra per evocare metafore, carpire il sublime, giocare con la tradizione, rivelare conflitti e avvertirci del nostro impatto sul mondo naturale."

The Atlantic dedica una (bellissima) galleria di immagini ai fenicotteri.

Hai letto: E di nuovo, la natura
Globale
Rassegne
Redazione Singola

Vuoi contribuire con un tuo articolo? É facile, basta un pitch. Scopri come nella pagina delle collaborazioni.

Pubblicato:
29-05-2020
Ultima modifica:
25-08-2020
;